Porano

Sangemini, fino al 2024 nessuna uscita

Fino al 2024 non saranno previste uscite di personale alla Sangemini, salvo eventuali percorsi di uscita volontaria del singolo lavoratore: è uno dei punti contenuti nel verbale di incontro firmato tra rappresentanti di azienda, Confindustria, Regione, sindacati di Fai, Flai e Uila e rsu nel corso di una riunione che si è tenuta negli uffici del Broletto a Perugia. In concomitanza con l'incontro si è svolto uno sciopero di otto ore dei lavoratori e un loro presidio sotto gli stessi uffici. Dal tavolo è emerso che la Sangemini redigerà un cronoprogramma degli investimenti da attuare del prossimo triennio, sia dal punto di vista della tempistica che delle risorse impiegate, che sarà supportato dal piano di sviluppo commerciale e dalle relative politiche di marketing. Verranno svolti incontri con cadenza semestrale per verificare contenuti e andamento del piano e verrà attivata la cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione della durata di 24 mesi, il cui utilizzo effettivo sarà di 16 mesi.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie